Come Investire online da Casa

1 commentsInvestire

Il trading online

Negli ultimi anni si sente sempre più spesso parlare di trading online e di come sia possibile investire online da casa potendo ottenere interessanti profitti in maniera relativamente semplice e immediata. Prima di evidenziare quali sono le modalità di investimento, ossia di trading che possono essere effettuate senza rischiare il proprio capitale, è tuttavia necessario specificare alcuni importanti elementi.

Investire online non significa scommettere, ma mettere a frutto il proprio denaro nei mercati e nelle borse di tutto il mondo. Per questo motivo è fondamentale avere almeno delle conoscenze di base sugli andamenti dei mercati e sulle differenti modalità di investimento. Va comunque specificato che le competenze di base, utili ad iniziare un’attività di trading, oggi possono essere facilmente ottenute tramite le numerose e interessanti guide online, nonché grazie alla formazione gratuita che i diversi broker propongono ai propri traders.

Come scegliere una Piattaforma di Trading

A seconda dei mercati e degli asset con cui si intende portare avanti il proprio trading è necessario ricordare che il primo passo necessario per investire online da casa è quello di scegliere un broker. Il broker è un intermediario che mette in comunicazione il trader e il mercato e, nel caso del trading online, si tratta di una piattaforma che permette di operare all’interno dei mercati, aprendo e chiudendo posizioni degli asset in cui si investe.

I diversi broker possono essere autorizzati al trading di Forex oppure al CFD trading o ad operare con entrambe le tipologie di investimenti. Ancora, alcuni broker permettono di effettuare investimenti online nel mercato delle materie prime, o nel trading di criptovalute.

Quando si seleziona il broker, quindi, ci si deve assicurare che esso sia autorizzato per il tipo di investimenti e mercati a cui si è interessati. Inoltre, è fondamentale assicurarsi che sia un broker sicuro, ossia riconosciuto dai principali enti di regolamentazione del trading online, come la CySEC, la BaFIN o, per quanto riguarda il trading italiano, la CONSOB.

Forex Market, CFD o criptovalute?

I neofiti del trading potranno trovare particolarmente interessante e relativamente semplice giocare in borsa con alcune specifiche tipologie di mercato e asset. Ad esempio, il Forex Market e il trading di CFD sono due dei più comuni modi per investire in borsa anche quando non si hanno competenze elevate in economia e nei mercati finanziari. Se volete sapere come investire online da casa in maniera proficua allora potrete puntare sul trading di criptovalute. Va però sottolineato, come già accennato prima, che non sempre i broker permettono di operare contemporaneamente su tutte e tre le tipologie di mercati.

Gli investimenti in borsa tramite Forex Market sono probabilmente quelli più comuni e semplici da realizzare, visto che si basano sul rapporto di prezzi tra due differenti valute. I trader alle prime armi potranno scegliere le valute più comuni, come la coppia dollaro americano ed euro (USD/EUR) oppure euro e sterlina inglese (EUR/GBP). In questo modo avranno maggiore possibilità di conoscere gli andamenti dei mercati visto che si tratta di valute molto monitorate. Optare per valute minori, invece, può rendere il trading online più complesso.

Anche il trading di CFD presenta una serie di interessanti proposte di investimento. I CFD, o Contratti per Differenza, permettono infatti di investire in borsa su titoli e azioni pur non possedendoli fisicamente. Ancora, si può investire in CFD su materie prime, come oro o petrolio semplicemente scegliendo broker che permettono di effettuare questo tipo di investimento.

Come Giocare in Borsa oggi

1 commentsBorsa

Come Giocare in Borsa oggi

Giocare in borsa oggi: il trading online

Nonostante la terminologia, quando si parla di giocare in borsa non si sta parlando di un gioco ma di un’attività di investimento ad alto rischio che va effettuata solo dopo aver appreso delle nozioni di base sui mercati e sulle diverse possibilità di trading. Con l’avvento della rete giocare in borsa è diventato più semplice e immediato: basta avere una buona connessione a internet e si può iniziare la propria attività di trader.

Oggi, infatti, si parla un po’ meno di investire in borsa ma sempre più di trading online. I due termini possono essere considerati equivalenti visto che il trading non fa altro che permettere investimenti nelle diverse borse e mercati di tutto il mondo. Per poter investire online, tuttavia, è necessario aprire un account con un broker, ossia una piattaforma di trading tramite la quale poter operare nei diversi mercati.

La scelta del broker

Per iniziare a giocare in borsa è fondamentale scegliere il broker giusto, che sia autorizzato ad operare nei diversi mercati e riconosciuto dai principali enti di regolamentazione del trading online, come la CySEC, l’FCA, la BaFIN o, nel caso di broker italiani, la CONSOB. Optare per broker autorizzati garantisce la massima sicurezza nelle diverse operazioni, come l’apertura dell’account, la protezione dei dati, la trasparenza nelle operazioni e nei pagamenti e molto altro.

Un secondo aspetto che si deve considerare nella selezione del broker è relativo al tipo di trading verso cui si è orientati. Non tutti i broker, infatti, sono autorizzati a operare nei diversi mercati. Se si è interessati a operare nel CFD trading o nel trading di Forex ci si deve prima assicurare che il broker selezionato permetta questo tipo di operazioni. Ugualmente, negli ultimi anni è diventato sempre più comune il trading su criptovalute, ma non tutti i broker hanno l’autorizzazione per operare con questo tipo di investimento.

Una volta selezionato il broker con cui aprire il conto si potrà scegliere che tipo di account usare. I migliori broker permettono di aprire diverse tipologie di account in base alle proprie competenze o al tipo di investimento che si intende effettuare. Spesso esistono degli account specifici per i neofiti che permettono di imparare come giocare in borsa oggi tramite piattaforme demo.

Le piattaforme demo sono uno strumento fondamentale per muovere i primi passi nel mondo del trading senza rischiare il proprio capitale. A seconda del broker, le demo permetteranno di fare trading di CFD o nel Forex Market: così i meno esperti potranno testare le funzionalità della piattaforma e comprendere meglio gli andamenti dei mercati.

Forex Market e CFD

I neofiti del trading, ossia quanti si chiedono come giocare in borsa oggi, devono sapere che il miglior modo per iniziare è tramite investimenti in CFD o nel Forex Market. Si tratta di due tipologie di mercato facilmente accessibili e semplici da comprendere. Per questo motivo sono i più indicati per quanti hanno solo delle conoscenze elementari di finanza, economia e trend di mercato.

Prima di iniziare ad operare è sempre consigliabile svolgere un periodo di prova tramite l’uso delle piattaforme demo: usando questo strumento si potrà comprendere meglio il significato dei trend, dei diversi strumenti di valutazione degli andamenti e, in particolar modo per i CFD, si potrà comprendere l’importanza della leva finanziaria. Quest’ultima è uno strumento di trading particolarmente utile e rischioso: infatti se da un lato aumenta i guadagni, dall’altro amplifica in ugual modo le perdite, ragion per cui conviene sempre iniziare, in modo responsabile, investendo piccole cifre.

Il Trading Online in Italia

1 commentsTrading

Trading Online in Italia

Il trading online in Italia: regolamentazione e broker

Chi sceglie di fare trading online di Transitiontrading deve sapere che la scelta del broker è fondamentale per avere la certezza di effettuare investimenti sicuri e senza truffe. Per questo motivo prima di iniziare la propria attività di trading, soprattutto se si è alle prime armi con il mondo degli investimenti online, ci si dovrà informare con attenzione su quali siano le regolamentazioni di questo tipo di investimento.

Per meglio comprendere di cosa si sta parlando va subito evidenziato che giocare in borsa è un’attività ad alto rischio. Per evitare che i trader neofiti o più ingenui vengano raggirati da broker non autorizzati, è necessario porre attenzione e rivolgersi esclusivamente a broker riconosciuti e autorizzati ad operare in Italia.

Quando si fa trading nel Forex Market o nei CFD, giusto per citare alcuni dei mercati più comuni in cui si opera quando si investe online, si dovrà scegliere un broker autorizzato dagli specifici enti di regolamentazione del trading online. In Italia, tale ente è la CONSOB. Decidere di investire in borsa affidandosi a un broker riconosciuto dalla CONSOB significa poter contare sulla massima sicurezza dei propri dati e dell’investimento che s’intende effettuare.

La sicurezza di un broker riconosciuto

Chi vuole fare trading di CFD in Italia può scegliere tra broker regolamentati dalla CONSOB oppure da altri enti europei che operano per garantire il rispetto di tutte le normative legate al trading online e, soprattutto, la regolarità dei contratti che vengono stipulati con i traders. Se è vero che il trading online in Italia è regolamentato dalla CONSOB è altrettanto vero che ci si può affidare con fiducia anche a broker che, pur non avendo il riconoscimento CONSOB dispongono di quello europeo del MIFID.

Il MIFID (Markets in Financial Instruments Directive) non è un ente di controllo ma una direttiva specifica che deve essere rispettata dai broker che vogliono operare con piattaforme di trading online all’interno dei paesi comunitari. È una direttiva molto stringente che ha come scopo quello di regolamentare in maniera unica tutti i broker e quanti svolgono attività finanziaria all’interno della Comunità Europea.

La maggior parte dei broker più seri e professionali operanti in Europa, inoltre, è riconosciuto dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission). Questo ente regolatore, oltre ad essere stato parte attiva nella strutturazione delle regolamentazioni previste dal MIFID, offre una serie di garanzie che rende tutti i broker CySEC sicuri e affidabili.

I broker inglesi sono regolamentati dalla FCA (Financial Conduct Authority), un ente molto serio e rigoroso. Scegliere un broker regolamentato dalla FCA garantisce pertanto la massima sicurezza e trasparenza in ogni transazione. Tuttavia, è necessario evidenziare che il trading online in Italia con broker regolamentati esclusivamente dalla FCA non è molto comune: la maggior parte dei trader italiani, infatti, preferisce broker riconosciuti dalla CONSOB.

Tassazione, profitti e perdite

Quando si fanno investimenti online sul territorio italiano è necessario ricordare che tutti i profitti o le perdite derivanti dal trading in CFD, dal Forex o dal sempre più frequente trading in criptovalute, possono essere soggetti a tassazione.La normativa vigente sulle tasse che vanno pagate per i profitti derivanti da attività di investimenti in borsa è molto chiara. I profitti derivanti dal trading online generano plusvalenze e queste ultime vanno quindi tassate secondo quanto richiesto dallo stato italiano. Si deve ricordare che la tassazione riguarda solo le plusvalenze, ossia i profitti, mentre le perdite non vengono tassate.